Sabato 9 ottobre 2021 alle ore 13.00 si inaugura il nuovo spazio espositivo del Museo Acerbo in collaborazione con la Fondazione No Man’s Land. Grazie al nuovo spazio, alla collezione delle ceramiche di Castelli, si aggiungeranno opere in ceramica di artisti contemporanei internazionali: Alberto Garutti, Fabrice Hyber, Felice Levini, H. H. Lim, Donatella Spaziani. Questo consentirà di raffrontare modi di intendere l’arte ceramica molto distanti nel tempo e di valorizzare il linguaggio delle nuove generazioni di artisti.

Nella stessa giornata, alle ore 11.00, la Fondazione No Man’s Land nello spazio di Contrada Rotacesta – Loreto Aprutino (PE) ‒ che ospita molte installazioni permanenti, inaugura una nuova installazione site-specific di Fabrice Hyber dal titolo Le Chêne et les Noyers / La Quercia e i Noci, a cura di Zerynthia Associazione per l’Arte Contemporanea OdV.

Successivamente, alle ore 15.30, presso il Teatro Comunale Luigi De Meo di Loreto Aprutino (PE), si svolgerà una tavola rotonda dal titolo Metti un Seme e Salva il Mondo / Pick a Seed and Save the World, in cui artisti, botanici, agricoltori, architetti, scienziati si interrogheranno sul rapporto tra il mondo vegetale e la sua relazione con la società.

Intervengono: Alberto Colazilli – Esperto di giardino e restauro del Paesaggio; Antonio Di Marco, Presidente dei Borghi più belli d’Italia per l’Abruzzo e il Molise; Lina Ghibelli, Biologa cellulare, Università di Roma Tor Vergata; Hou Hanru – Direttore artistico MAXXI Roma e L’Aquila; Fabrice Hyber – artista; Monique Savoie – Presidente-Fondatrice Société des Arts Technologiques, Montréal; Lucio Zazzara – Presidente del Parco Nazionale della Maiella, Abruzzo.
Modera: Giovanna Felluga – Comitato Scientifico Fondazione No Man’s Land.